Ecco quello che definirei un post di servizio. A un mese dall’apertura di Holonomikon, con un bagaglio di 14 post, le differenze tra il nuovo blog e il vecchio Strano Attrattore saranno piuttosto palesi, ma trovo utile riepilogare in un post le nuove regole.

Innanzitutto, le categorie erano ben 20 e nel tempo la classificazione si era stratificata a tal punto da rendere spesso inevitabile il ricorso a più d’una categoria per contrassegnare una blog entry. Scopo che, invece, dovrebbe essere assolto dai tag. Nella mia pianificazione del nuovo blog, ho pensato quindi di stringere il legame tra i tag e gli argomenti per tracciare il contenuto tematico dei vari post, usando invece le categorie come delle “etichette di genere”, ovvero i faldoni in cui li avrei archiviati se fossero stati appunti presi su carta, oppure gli scaffali su cui conservarli se fossero stati stampati in fascicoli.

Quindi, in prima battuta, un po’ come già fatto durante la proficua e utilissima parentesi – benché non popolarissima – di HyperNext (o almeno del suo primo ciclo-vita), ho pensato di ridurre le categorie al minimo necessario.

  • Imaginarium: una panoramica su letteratura (senza confini di genere), cinema, serie TV, arte e musica. In questa categoria appariranno recensioni, riflessioni, brevi saggi o segnalazioni.
  • Reality Studio: segnalazioni legate all’attualità o rimandi alla prospettiva storica. Qui potreste trovare considerazioni su eventi specifici, oppure notizie provviste (ai miei occhi, ovviamente) di connessioni ai territori dell’immaginario a cui siamo maggiormente interessati.
  • ROSTA: avvisi & novità che riguardano più da vicino l’attività del blog e del vostro blogger affezionatissimo.
  • Transizioni: articoli legati a tematiche scientifiche o tecnologiche, specie se promettono potenziali ricadute future oppure innescano un cortocircuito con il nostro immaginario di riferimento.
  • Agitprop: articoli di (vaga) critica sociale e (all’occorrenza) politica.
  • Connettivismo: spunti e riflessioni che possono interessare da vicino il movimento e la sua evoluzione.
  • Criptogrammi: varie & eventuali. In altre parole, potremmo dire: tutto il resto. Scrittura, estratti, work in progress, etc.

Il blog, com’è sotto gli occhi di tutti, è ancora in fase di allestimento. Manca per esempio ancora un blogroll, che metterò su al più presto. Tra le mie intenzioni ci sarebbe anche quella di realizzare post più agili rispetto alla media dei post dello Strano Attrattore. Come nella precedente esperienza, comunque, non cercherò di darmi una frequenza precisa di aggiornamento. Mal sopportando le gabbie, scriverò comunque appena potrò, sempre che ci sia qualcosa da dire. Quindi nessuna cadenza periodica, nel caso ve lo foste chiesti.

Inoltre, nei limiti della decenza, ci saranno dei recuperi/aggiornamenti dagli archivi del vecchio blog, in cui pescherò dagli argomenti a cui sono in qualche modo più affezionato e, se ce ne sarà occasione e modo, provvederò eventualmente all’integrazione con materiale nuovo di zecca.

Ma questo post nasce anche per raccogliere spunti, suggerimenti, consigli e preferenze. Quindi usate pure lo spazio dei commenti per farmi sapere come la pensate. E grazie in anticipo.

Annunci